Dieci buoni motivi per fare Biodanza

di Simona Malta (articolo pubblicato sul sito della Associazione Biodanza Italia)

Ultimamente leggo sul web e sulla carta stampata tantissimi articoli di liste. Le dieci spiagge più belle del mondo da visitare, le cento cose da fare prima di morire, le cinque regole per restare giovani… Le liste non mi annoiano mai e spesso mi fanno riflettere. Così ho cominciato a pensare alle dieci buone ragioni per cui secondo me bisognerebbe praticare biodanza ed è uscita questa lista.

1. «Per ballare, muoversi!»

Biodanza è movimento. Una sessione di biodanza dura circa due ore e, dopo una prima introduzione verbale e la condivisione delle proprie esperienze nel gruppo, si danza. Sono invitata a esprimere la mia emozione con il movimento tenendo conto delle mie capacità, cercando di restare in contatto con il piacere e senza introdurre sforzo.

2. «Per imparare a rallentare»

Con la Biodanza ho imparato il piacere di entrare in un tempo dilatato, dove la sensibilità è amplificata e posso incontrare l’altro con maggiori cura e attenzione, avvertendo una connessione profonda con l’universo, la totalità. Ho acquisito progressivamente la capacità di prendermi il tempo per rigenerarmi e acquistare nuove energie.

3. «Perché mette allegria, per restare giovani»

Continua a leggere >>>