Che cos’è Biodanza?

Musica, movimento, emozione

Biodanza (Sistema Rolando Toro) è una disciplina che promuove il benessere della persona attraverso esercizi che combinano musica, movimento ed incontro in gruppo. Biodanza offre uno stimolo a muoversi con naturalezza, a entrare in relazione con gli altri, ad avere il coraggio di esprimersi, a rafforzare la stima di sé e avere coscienza della propria identità. Sviluppata attorno ad un solido modello teorico, Biodanza si pratica principalmente in corsi settimanali, con sessioni della durata di circa due ore, condotte da un operatore qualificato.
Salto6

“Nessun modello, nessuna ideologia, nessun testo sacro… Semplicemente la possibilità di essere ciò che siamo, vivendo la nostra affettività, il nostro amore e il nostro legame con il mondo.”
(Rolando Toro)

La metodologia

Una sessione di Biodanza prevede esercizi individuali, a coppie, in piccoli gruppi o con tutto il gruppo. Alcuni esercizi sono di integrazione corporea, altri di sensibilizzazione profonda, altri finalizzati all’espressione e allo sviluppo dei propri potenziali. Gli esercizi sono accompagnati da musiche appositamente selezionate e da precise spiegazioni del conduttore che ne chiariscono lo scopo e i significati.

Attraverso l’esperienza del corpo, dell’emozione, e dell’incontro con gli altri, viene facilitata una sensibilizzazione profonda verso sé stessi, verso l’umanità e verso il mondo che ci comprende.

Image

I benefici

  • Recuperare il piacere del movimento e del corpo
  • Rafforzare l’identità e la fiducia in sé
  • Scoprire ed esprimere le proprie risorse positive
  • Stimolare una relazione autentica con noi stessi e con gli altri
  • Promuovere una nuova sensibilità verso la vita, in tutte le sue forme

newz-ronda2

A chi è rivolta

Biodanza è una proposta adatta a uomini e donne di tutte le età. Non occorre saper danzare né avere particolari abilità fisiche o predisposizioni. I corsi settimanali serali sono normalmente proposti agli adulti. Biodanza viene proposta efficacemente anche in ambiti specifici quali Bambini e adolescenti, Anziani, persone con disagio fisico o psichico (Biodanza Clinica) o nei luoghi di lavoro (Aziende, Educatori, Personale sanitario).

Come iniziare

Il modo migliore per sperimentare gli effetti di Biodanza è partecipare ad un Corso settimanale. All’apertura dei corsi, in autunno, vengono solitamente offerte Sessioni di presentazione, ideali per chi sperimenta la disciplina per la prima volta. Durante l’anno sono anche proposti Stage di approfondimento, della durata di uno o più giorni, volti ad approfondire un tema specifico. Biodanza è un percorso graduale: gli effetti si ottengono con una pratica costante nel tempo.

Trova il tuo corso

Le origini

rolando_toro

Le origini della Biodanza risalgono ai primi anni ’60 quando lo psicologo Rolando Toro lavorava presso l’ospedale psichiatrico dell’Università di Santiago del Chile. Nel 1965 inizia a sperimentare l’uso della danza con i pazienti in cura psichiatrica. Rolando Toro estese applicazione e ricerca fuori dall’ambito clinico, con gruppi di persone sane, strutturando negli anni un modello teorico ed una metodologia basata sull’associazione musica-movimento-emozione, con l’obiettivo di stimolare risposte psico fisiche specifiche ed immediate, che fossero capaci di indurre cambiamenti salutari nell’individuo. La sua impostazione metodologica trova oggi conferma anche nelle recenti scoperte nel campo delle neuroscienze e delle scienze umane.

(Regia: Walter Cainelli – Produttore: Angelo Palfrader – © 2012 CWFILMS)